| | | |
wine-head

Un tour del vino della Sardegna conduce il visitatore in un viaggio sensazionale di piaceri che trascende la visita di luoghi storici di produzione e cantine. E’ un viaggio che coinvolge tutti i sensi: profumi, sapori e colori della Sardegna. L’intera gamma di sensazioni hanno un impatto profondo sul visitatore la prima volta, o sul visitatore che torna dopo una lunga assenza. Le strade del vino dell’isola portano a paesaggi fantastici dove la viticoltura è in vigore fin dai tempi pre-romani, una tradizione che ha avuto inizio con il popolo dei nuraghi e continua nel terzo millennio

E’ ben noto che la composizione del terreno e del clima gioca un ruolo importante nella coltivazione della vite e la produzione del vino. Una tale combinazione favorevole di tali elementi ha contribuito a rendere il Vermentino di Gallura uno degli unici quattro vini italiani DOCG bianchi. Il Vermentino, con i suoi delicati aromi di frutta e ammandorlato nel finale, è un vino da bere giovane. Oltre ad essere il complemento perfetto per tutti i tipi di ricette a base di pesce, dalle insalate di gamberetti per elaborare piatti di pesce con verdure e cernia affumicata o pesce spada, questo vino è delizioso come aperitivo emozionante per tutte le occasioni. Il Vermentino di Gallura DOCG finezza deriva dalla combinazione del controllo di qualità in corso, la ricchezza della decomposizione granito del terreno e del microclima in cui vengono coltivate le uve di origine.

In Gallura, le uve Moscato e Nebbiolo prosperano pure. La versione spumante-dolce della ‘Moscato di Tempio DOC’ è tra i vini da dessert più delicati e apprezzati prodotti sull’isola. Il Nebbiolo rosso, conosciuto come ‘Nebbiolo di Luras’, ha recentemente incontrato un diffuso successo tra gli amanti del vino. Nella parte nord-occidentale dell’isola, i vitigni Torbato crescono sui campi lungomare vicino Alghero. Di antica origine spagnola, il vitigno Torbato produce un vino bianco secco, che negli ultimi venti anni ha raggiunto l’apprezzamento internazionale. E ‘prodotto con uve selezionate e anche in una versione speciale denominata Terre Bianche o in aggiunta a una versione spumante brut.

Oltre al Torbato, i vigneti intorno a Alghero includono Cannonau, il più famoso vino rosso prodotto in Sardegna. Il ‘Vermentino di Sardegna’, il Nasco e, più recentemente, il rosso Cabernet Sauvignon e il Sauvignon bianco hanno trovato un habitat estremamente favorevole qui. Le aree di Usini e intorno Sassari sono esempi di habitat favorevole che ha contribuito alla popolarità del Vermentino di Sardegna. Spostandosi a sud verso i siti collinari della Planargia, in provincia di Nuoro, si trova la famosa Malvasia di Bosa DOC.

Sempre in provincia di Nuoro, di fronte alla zona costiera di Bosa si trova la zona di produzione della straordinaria Cannonau – Nepente di Oliena, un vino celebrato dal poeta Gabriele d’Annunzio. Il Nepente di Oliena nasce da uve coltivate su un tipo di terreno raro in Italia, un’argilla simile per composizione a quella dove si coltiva il Champagne di Reims . Buona qualità Cannonau DOC è prodotto anche in giro per Oliena e Ogliastra.

Spostandosi a sud, si trova il rosso e rosato Mandrolisai DOC zona di produzione intorno al centro di Sorgono. Nella valle del Tirso e la pianura di Oristano, che si trova alla stessa latitudine della zona di coltivazione Mandrolisai ma su diversi habitat un altro celebre vino sardo, è prodotto il Vernaccia di Oristano DOC. Questo è un antico invecchiamento del vino, giallo oro bianco che può essere paragonato ai migliori vini di Jerez.

Anche di antiche origini è l’uva Semidano, che negli ultimi tempi ha visto un nuovo apprezzamento per entrambe le versioni secco e dolce. Dalla zona di Oristano arriva il Nieddera. Spostandosi fino alla punta meridionale dell’isola, si trova il Nuragus di Cagliari DOC fatto dal Nuragus, probabilmente il più antico vitigno coltivato in Sardegna. Un vino bianco secco, che ha recentemente acquisito il rispetto nazionale grazie alla attenta produzione di viticoltori locali. Negli ultimi anni, il caldo e sapido Malvasia di Cagliari DOC ha visto anche un aumento della popolarità simile a quella del Nuragus.

Ti è stata utile questa guida? Votala. Con il pollice su indicherai che ti è piaciuta, con il pollice giù indicherai che non ti è stata utile.
Vota, diventa parte integrante della comunità di Come Quando!

Non mi piaceMi piace (Ancora nessun voto)
Loading ... Loading ...
Carmen - Il 24 giu 2013

Leave a Reply


  • RSS
  • OkNo
  • Digg
  • Facebook
  • Twitter
  • FriendFeed
  • Youtube

Guarda anche questi siti:

raccomandati

Categorie



Fatti a mano con amore da Nextone Media

3000.tv - Activism - When and How

Notizie.it - Donne Magazine - Come Quando - Mamme Magazine - Viaggiamo

Driven by Nextone Media